relatori

Fulvio De VitaCentro Studi Umanisti “Salvatore Puledda” di Roma

foto Fulvio De Vita

foto Fulvio De Vita

Membro del Centro di Studi Umanista “Salvatore Puledda”, fondato a Roma nel 2005. La sua area di ricerca sono i fenomeni sociali in epoche di crisi e l’aumento della religiosità. È membro del gruppo fondatore del Centro Mondiale di Studi Umanisti.
Nel 1982 è tra i fondatori, in Italia, de La Comunità per lo Sviluppo Umano”, un’associazione socio-culturale che lavora fin dall’inizio nella diffusione e approfondimento della Nonviolenza. Nel 1989 ha partecipato all’equipe organizzativo della Prima Internazionale Umanista a Firenze. Con il Centro Studi Umanisti ha presentato conferenze su” La religiosità come motore di una nuova Etica” (2008), “La coscienza umana e gli spazi profondi” (2009), “L’Essere Umano” (2010), “Rivoluzione tecnologica ed Evoluzione Umana” (2011), “Spiritualità: tra mito ed esperienza” (2012). Attualmente collabora anche con l’Associazione Pangea per la produzione di documentari storici sullo sviluppo della conoscenza e del pensiero nella storia umana.

 

Gennaro Zezza –  Economista – Università di Cassino, e Levy Economics Institute

Gennaro Zezza

Gennaro Zezza e’ professore associato presso l’Universita’ di Cassino, e ricercatore presso il Levy Economics Institute.
L’intervento fara’ il punto su quali siano le origini della attuale crisi europea, con particolare riferimento alla gestione della moneta unica e al ruolo della Banca Centrale Europea, e le implicazioni per la sovranita’ nazionale dei paesi aderenti all’area dell’euro

Nino Galloni  Economista, direttore generale del Ministero del lavoro, Sindaco effettivo dell’INPS

foto Nino Galloni

foto Nino Galloni

Economista, ha collaborato col professor Federico Caffè ed è stato direttore generale al ministero del Bilancio (Ministero dell’Economia), poi a quello del Lavoro. Autore di numerosissimi saggi e studi di economia, fra cui La Moneta Copernicana (assieme all’avv. Marco Della Luna), è docente presso la Cattolica di Milano, la Luiss di Roma e le Università di Napoli e Modena.

Günther Reifer imprenditore, fondatore di Terra Institute responsabile per i modelli d`impresa sostenibili

foto Günther Reifer - imprenditore, fondatore di Terra Institute responsabile per i modelli d`impresa sostenibili

foto Günther Reifer

Dott. Günther Reifer, coordinatore per l’Italia del movimento dell’economia del bene comune è egli stesso imprenditore e consulente d’impresa a Bressanone. Egli, oltre a rispondere a tutte le domande riguardanti il bilancio del bene comune, aiuta a mettere in piedi gruppi di imprenditori pionieri a livello locale ed a mettere in rete tra di loro i Pionieri. Prima di fondare il Terra Institute, Günther Reifer è stato per molti anni il responsabile Marketing e in un gruppo aziendale internazionale, consulente aziendale e trainer per strategie di sviluppo, Business Development, management di innovazione e branding. Günther Reifer è docente in diverse università e scuole universitarie professionali in Italia e all’estero da oltre 10 anni.  All`interno dell`istituto è responsabile per i modelli d`impresa sostenibili. Egli è design-consultant di Cradle to Cradle® e membro direttivo dell’ economia del bene comune.

Tony Manigrasso Segretario Nazionale del Partito Umanista

foto Tony Manigrasso

foto Tony Manigrasso

43 anni, consulente aziendale ed esperto informatico. Dal 1989 militante del Partito Umanista per il quale si è candidato più volte nel corso degli anni. Dal 2005 è nel Consiglio Nazionale del Partito Umanista e recentemente è stato rieletto Segretario Nazionale.

 

Basilio RizzoPresidente Consiglio Comunale di Milano

foto Basilio Rizzo

foto Basilio Rizzo

Pino Stranocofondatore dell’Associazione politica “Democratici Diretti”;

foto Pino Strano

foto Pino Strano

Da luglio 1991 lavora come psicologo e psicoterapeuta per la sanità pubblica. Ha lavorato prima per gli adulti, poi per 10 anni per l’età evolutiva e dal 2006 al 2010 ha lavorato nei sert. D marzo del 2010 si occupa di progetti riabilitativi realizzati dai centri, cosiddetti ex art. 26. Programma, gestisce siti, si occupa maggiormente di politica, per la precisione di democrazia diretta.
Bruno AprileCoordinatore nazionale del CCDD (Comitato Cittadino Democrazia Diretta)

foto Bruono Aprile
foto Bruno Aprile

Ho iniziato a interessarmi alla democrazia diretta dopo un’esperienza che mi ha coinvolto per diversi anni con alcune istituzioni. Non convinto di come conducevano il mio e tantissimi altri casi analoghi mi sono dedicato allo studio di alcune leggi e della Costituzione italiana e mi sono convinto che l’applicazione tanto di alcune leggi quanto della Costituzione non tiene conto degli interessi della collettività. Dalla Costituzione ho compreso che il popolo potrebbe fare molto più che eleggere i suoi rappresentanti ogni cinque anni e quindi ho pensato ad un progetto che vede nella democrazia diretta la forma complementare e necessaria a quella rappresentativa per iniziare, partendo dai comuni, a rendere più democratica e più vicina alle necessità della collettività la politica italiana.Per questo ho fondato, assieme ad altri cittadini, il Comitato Cittadino Democrazia Diretta a gennaio 2010.
L’Iniziativa popolare “Quorum Zero e Più Democrazia”, di cui il CCDD e fra i promotori, intende modificare alcuni articoli della Costituzione italiana affinché sia esplicitato ciò che ora è solo implicitamente espresso e che riguarda l’effettivo e reale esercizio della sovranità popolare, e intende anche aggiungere altri strumenti di democrazia diretta esistenti in altri paesi per migliorare la democrazia anche in Italia.

 

Introduce, modera e conclusioni finali:

Valerio Colombo  – gruppo di studio sui nuovi modelli economico sociali – Partito Umanista

foto Valerio Colombo

foto Valerio Colombo

41 anni, consulente informatico ed esperto di editoria, attualmente si occupa di sistemi di gestione della conoscenza aziendale. Da 23 anni è attivista del Movimento Umanista  e del Partito Umanista, per il quale è stato candidato sindaco per Milano nel 2006, oltre ad aver partecipato per diversi anni all’equipe di coordinamento nazionale e all’equipe mondiale che nel 2010 ha promosso la ristrutturazione del Partito Umanista Internazionale. Attualmente è un semplice iscritto.

Ha coordinato il gruppo di lavoro sui nuovi modelli economici del Forum Umanista Europeo ed attualmente sta promuovendo il gruppo di studio sui nuovi modelli politico-sociali del Partito Umanista in Italia a partire dal quale è sorta la necessità di organizzare il Workshop per la democrazia diretta.